Il mercato EU ETS: la fine del periodo estivo

02/09/2015

Il ritorno ai consueti livelli di liquidità

Il periodo estivo coincide con un aumento del prezzo dell'EUA che raggiunge gli 8,35 Euro/t a metà agosto. Nel momento meno operativo dell'anno sia per le industrie che per l'attività di Bruxelles, il prezzo dei permessi di emissione si mantiente su valori massimi dal 2012. Il motivo è probabilmente legato alla scarsa liquidità del marcato, con volumi di quote messe all'asta dimezzati durante il mese di agosto. Come era prevedibile che accadesse, già durante l'ultima settimana di agosto, il prezzo subisce una significativa correzione al ribasso, chiudendo il mese a quota 8,03 Euro/t. Con il ritorno ai consueti quantitativi di permessi di emissione messi all'asta, che passano da 5 milioni dell'ultima settimana di agosto a 12 milioni in vendita tra martedì e venerdì. Il mese di settembre apre con un prezzo che continua in discesa fino a mantenersi appena sotto gli 8,00 Euro/t. Nelle prossime settimane vedremo se l'aumento del prezzo registrato nell'ultimo periodo avrà un effetto duraturo, riavvicinando l'EUA ai livelli di metà agosto, o  si dissolverà con il ritorno alla normalità, proseguendo la sua discesa.

Archiviato in: Blog
comments powered by Disqus